I Maneskin commentano così il successo nel 71° Festival di Sanremo con “Zitti e buoni”. “Se si crede in quello che si fa, bisogna andare dritti per la proprio strada. Non c’è nessun senso di rivincita rispetto al secondo posto a “X Factor”. Abbiamo pianto di gioia, ci siamo resi conto che avevamo fatto qualcosa di importante. Abbiamo portato qualcosa di diverso sul palco dell’Ariston e siamo rimasti stupiti da come sia stato capito. Dedichiamo il lavoro a chi lavora con noi, anche considerando il momento difficile”.