“Abbiamo proposto un’iniziativa a favore dei piccoli comuni, un emendamento al disegno di legge della giunta regionale sull’istituzione di un fondo straordinario per attenuare la crisi da COVID19″ dichiarano i consiglieri regionali del PD Enrico Ioculano e Armando Sanna.

Questo emendamento nasce con l’intento di dare la possibilità anche ai territori più piccoli di svilupparsi, chiedendo l’inserimento sul fondo di una riserva del 20 % da destinare alla progettazione per i comuni al di sotto dei 5.000 abitanti. Questa particolare attenzione è l’unico modo per assottigliare il divario tra i Comuni che hanno più economie e più possibilità di progettare e quelli che non hanno le stesse risorse. Ieri i consiglieri Ioculano e Sanna hanno presentato l’emendamento in commissione Bilancio ma questo è stato rifiutato da tutta la giunta regionale.

Oggi il consigliere Ioculano è tornato a ribadire, in Consiglio Regionale, quanto sia importante questo strumento per i comuni, e da ex sindaco ha sottolineato quanto la fase progettuale sia davvero un discrimine e quanto sia necessaria per poter partecipare ai bandi che i diversi enti pubblici emanano.

“Il rifiuto di questo emendamento da parte della Giunta Toti dimostra quanto questa maggioranza sia sorda alle reali esigenze del territorio e dei piccoli comuni. Si parla spesso di creare opportunità e futuro per i giovani per non farli andare via, e di turismo virtuoso nei piccoli borghi, ma non ci può essere nulla di tutto questo senza politiche attive e mirate e un’attenta pianificazione sul territorio”.