E’ una domenica da dimenticare per la Rari Nantes Imperia che cede, in trasferta, alla Locatelli per 8-6. Le giallorosse non riescono a replicare la  grande ripresa di Torino, alla prima giornata, e così rimangono ferme a 3 punti in classifica. 

Eppure era stata la Rari a siglare la prima rete del match: dopo venti secondi, Comba ripartiva e fulminava Avenoso, parata sia tu per tu.
Le padrone di casa però rispondevano immediatamente con Rossi che trasformava il penalty accordato. La Rari abbassava la guardia mentre il Locatelli continuava a colpire portandosi sul 3-1 in 80 secondi. E soltanto la bordata di Accordino, agli sgoccioli dello scadere, ravvicinava la Rari nel punteggio

La squadra giallorossa si allungava molto: con la difesa abile a recuperare ma le avanti erano troppo frettolose al tiro. Proseguiva così il botta e risposta, a suon di gol, che diventava il leit-motiv della partita: la Rari riusciva a rispondere con altre due reti di Comba ma era sempre la Locatelli a segnare per prima. Gol in superiorità numerica a coronare un buon giro-palla e una bordata dalla distanza che si insacca sopra la testa del portiere, sono le due azioni che portano l’argentina alla tripletta personale. Magra consolazione per i suoi 30 compiuti proprio oggi.

Con il cambio vasca e l’acuirsi della stanchezza, le imperiesi diventano sempre meno lucide. L’arbitro Ferrari, della sezione di Genova,  tollera l’aggressività – troppa, a dire il vero –  delle padrone di casa che mettono la contesa sul piano fisico . E il gioco va a sfavore delle ragazze di Stieber che innervosendosi perdono ulteriori energie. E’ così la mancanza di lucidità a decidere alcune situazioni di gioco della Rari che trova la via del gol soltanto con una palomba di Accordino, per il momentaneo 6-5.

L’ultimo periodo si apre con l’espulsione di Sattin dopo che, nella frazione precedente, già Comba aveva dovuto terminare anzitempo la partita. Due mancanze pesanti nella difesa di Merci Stieber. Locatelli vola così sul doppio vantaggio. A tre minuti dalla sirena, Giorgia Ferraris firma la sua prima rete stagionale con un bel fendente sul palo opposto riportando la Rari a-1 e rimediando al precedente errore di Accordino su rigore. Ma le speranze delle giallorosse muoiono all’azione successiva quando Nucifora sigla il definitivo 8-6.

US LOCATELLI 8 – 6 R.N.IMPERIA: IL TABELLINO
(3-2; 2-2: 1-1; 2-1)
US LOCATELLI – Avenoso, Bianco 1, Donato 1, Bissocoli 2, Ravenna, Grasso, Rossi 1, Nucifora 2, Drago, De Laurentis, Medicina, Polidori 1, Bianchi. All.: Carbone
R.N.IMPERIA – Sowe cap., Amoretti Ang., Martini, Amoretti S., Amoretti Ann., Mirabella, Cappello, Comba 3, Ferraris 1, Accordino 2, Iazzetta, Sattin, Giai. All.: Stieber
Note: uscite per limite di falli Comba (I) nel terzo tempo e Sattin (I) nel quarto. Superiorità numeriche: Locatelli 4/13 + un rigore realizzato e Imperia 3/9 + un rigore fallito

A fine partita, Merci Stieber ha così commentato:” Abbiamo giocato al 60% delle nostre potenzialità e non possiamo permettercelo. Dobbiamo sempre dare il massimo per fare emergere le nostre qualità, a partire dagli allenamenti. Abbiamo sofferto l’aggressività delle avversarie ed un arbitro molto permissivo. Ma conoscevamo la situazione: era comunque un fischietto genovese che dirigeva una squadra di Genova. Non voglio comunque cercare alibi perchè davvero non mi è piaciuto l’atteggiamento della mia squadra”