Il consigliere regionale ed ex sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano contesta le mancate decisioni del Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, in merito all’emergenza Coronavirus nell’estremo ponente ligure. “Abbiamo perso 15 giorni per la mancanza di fermezza e il poco coraggio di Toti. Da oltre due settimane è evidente la consolidata tendenza di aumento dei contagi nella provincia di Imperia e in particolar modo nell’estremo Ponente. Nei giorni scorsi i nuovi contagi giornalieri nella Asl 1 superavano addirittura quelli della Asl 3 genovese nonostante la differenza profonda del numero di abitanti. Siamo in zona arancione, un sostanziale limbo, dove la mobilità è limitata, le attività economiche ottengono incassi risibili ma soprattutto dove l’indice del contagio non decresce in modo massiccio e necessario. Se Giovanni Toti avesse fatto una scelta di maggior rigore, oggi intravvederemmo la zona gialla invece di restare in questo stato di agonia che peraltro si prospetta anche per il futuro”.