“Le parole del direttore di Rai Uno, Stefano Coletta, durante la sua audizione in Commissione Vigilanza Rai, sul Festival di Sanremo, infliggono una sconfitta definitiva per la città e per la Liguria. Il direttore di Rai Uno ha infatti avuto il coraggio di sostenere che “sarebbe stato un fallimento saltare Sanremo” parlando addirittura di uno “snaturamento identitario” per il pubblico che guarda quel tipo di rappresentazione. Coletta e i vertici dell’Azienda pubblica non si sono accorti che la volontà di voler celebrare a tutti i costi il Festival senza pubblico, con la minaccia dell’epidemia ancora in corso, è una scelta fuori dal mondo che mortifica un intero territorio”. Così, in una nota, il deputato e capogruppo di Forza Italia in commissione Vigilanza Rai, Giorgio Mulé.