L’Assessore Regionale Marco Scajola interviene sulla scelta del Governo di mettere la Liguria in zona arancione a partire da domani, domenica 14 febbraio. “Imporre le restrizioni della zona arancione a partire da domani, San Valentino, invece che da lunedì, è una scelta che danneggia pesantemente ed inutilmente le imprese di un comparto economico già duramente colpito dalla pandemia.” Afferma l’Assessore Marco Scajola, che prosegue:”La mancanza di un preavviso, determina un danno ancora maggiore, visto che i ristoratori si erano già approvvigionati, per far fronte alle numerose prenotazioni che avevano ricevuto. Perdere l’incasso di San Valentino pur avendo sostenuto i costi della spesa è un inutile ed inaccettabile affronto. San Valentino, infatti, festa degli innamorati, è un evento con caratteristiche tali da rispettare quasi automaticamente le cautele sanitarie stabilite: due persone al tavolo, tendenzialmente conviventi. Chiediamo al Governo di dare un forte segnale di cambiamento, attraverso un provvedimento urgente da adottarsi all’interno di un Consiglio immediato, che disponga il rinvio della data di inizio della zona arancione in Liguria di ventiquattro ore. I nostri imprenditori, i loro fornitori, i loro dipendenti e tutte le loro famiglie non possono subire questo ulteriore inutile danno.”