Il Festival si farà e rimarrà a Sanremo, al Teatro Ariston, che lo ospita dal 1977. Il Comitato Tecnico Scientifico, infatti, ha approvato il protocollo Rai ed ha acconsentito al regolare svolgimento della manifestazione canora italiana più famosa nel mondo, giunta alla settantunesima edizione.

“Accogliamo con favore quella che è una ottima notizia per la Liguria e soprattutto per il ponente della nostra regione. – dichiara Chiara Cerri, consigliere regionale di Cambiamo! Della provincia di Imperia – Il Festival di Sanremo rimane a Sanremo, e riuscirà a prendere il via, anche se in una declinazione inusuale, senza pubblico, e in una forma “blindata” a causa dell’emergenza Covid”.

“Il Festival di Sanremo rappresenta un importante evento mediatico, per la promozione del nostro territorio in Italia e all’estero. – prosegue ancora Cerri – la kermesse è un volano economico importante per la Città dei Fiori e per il ponente ligure. Anche se in una versione senza pubblico ed eventi collaterali, che gli scorsi anni animavano le vie del centro cittadino e creavano un’atmosfera di festa, il festival verrà realizzato e le attività economiche cittadine, ampiamente provate dalla pandemia in corso, potranno comunque godere delle ricadute economiche positive che questo grande evento comporta “.