Liguria, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle d’Aosta, regioni entrate in fascia arancione il 17 gennaio rischiano di restare nella stessa zona un’altra settimana. Se l’andamento dei dati sarà confermato torneranno in giallo domenica 7 febbraio. Questo l’orientamento della cabina di regia che invierà il nuovo monitoraggio al Comitato tecnico scientifico, come riporta il “Corriere della Sera”.