“I nostri ragazzi hanno esaurito la pazienza, hanno voglia, e diritto mi sia consentito dirlo, di riprendere il proprio percorso universitario in presenza – così esordisce Stefano Balleari – Ad un anno dall’inizio della crisi pandemica non possiamo più parlare di emergenza, ma si deve pensare alla gestione di questo momento storico”.

Così risponde il presidente dei consiglieri regionali di Fratelli d’Italia alle richieste di riapertura dell’ateneo genovese da parte degli studenti “Avevo già calendarizzato una domanda al question time del Consiglio Regionale in cui chiedevo al Presidente Toti e alla Giunta di farsi parte diligente nei confronti del Magnifico Rettore non tanto per una riapertura totale, che dipenderà dal ministero e dal governo, ma per iniziare a dare tempi e modi della riapertura dell’ateneo – spiega Balleari –  Parte del processo educativo e di apprendimento è la discussione in presenza, non possiamo pensare che un’emergenza diventi la normalità. La sicurezza prima di tutto, ma in sicurezza dobbiamo pensare a ripartire”.