Nella giornata del primo Gennaio la Lega ha deciso di inaugurare il nuovo anno con una serie di dichiarazioni che confermano la sua natura razzista e xenofoba.
La nascita di una bambina e la gioia di una nuova vita, in questo periodo buio, è un evento che dovrebbe unire e non essere motivo di scontro.
Per alcuni esponenti della Lega, purtroppo, è stata occasione per scatenare una polemica vuota di contenuti e volta solo a becera propaganda.
Verrebbe da pensare che se il presidente Toti avesse pubblicato la foto di una bambina nata con una tonalità di pelle diversa forse non ci sarebbero stati commenti di stampo razzista, e forse non ci sarebbe nemmeno dovuta essere la necessità di ribadire che chi nasce in Liguria è un/a ligure.
Critichiamo fortemente le dichiarazioni del capogruppo regionale della Lega, Stefano Mai, frutto di un sentimento che vede la diversità come un male e non come una ricchezza.
Questo tipo di considerazioni non ci appartiene e non ci apparterrà mai.
La nostra posizione è chiara: chi nasce, cresce, studia in Italia è italiano, è europeo.
Vogliamo augurare un caloroso benvenuti al mondo a Louis, Morena e Greta, i primi nati in Liguria nel 2021.
Con voi ci auguriamo possa partire la rinascita della nostra Regione e dell’Italia.
Partito Democratico della provincia di Imperia
Giovani Democratici provincia di Imperia