AAA cercasi giardini abbandonati in Provincia di Imperia. Tutela e valorizzazione delle piante e della biodiversità attraverso il recupero di giardini abbandonati, in disuso e storici. Quanto era verde la nostra provincia il secolo scorso, più o meno di oggi? Esistono ancora in qualche angolo nascosto dei giardini abbandonati o in vendita, musei naturali di botanica e storia del nostro territorio, senza parlare dei famosi giardini pensili custoditi con cura dalle famiglie nei cortili di molti borghi antichi, in che condizioni versano? li avete mai sentiti nominare? Domande che in pochi si sono posti. Domande che invece bisogna fare per riscoprire e tutelare il nostro territorio. Da questa premessa l’idea di poter riscoprire e valorizzare questi paradisi botanici dove piante rare, antiche e particolari convivono in un’intima unione di evoluzione e adattamento rappresentando il cambiamento a livello botanico; il presente ed il futuro che ci insegna la fragilità ed il rispetto che dobbiamo portare nei confronti del mondo naturale. Grazie della collaborazione, inviate foto e segnalazioni direttamente alla pagina La Cipolla Egiziana | Facebook .

Marco Damele, scrittore, imprenditore botanico e tecnico biologico e di Camporosso in provincia di Imperia, è protagonista da oltre vent’anni nel mondo della floricoltura del ponente ligure. Dai premi nazionali e internazionali ricevuti per la sua coltivazione di verde ornamentale, dopo un arricchimento professionale alla guida dei giovani agricoltori, ha orientato l’attività dell’azienda sulla ricerca e coltivazione delle antiche varietà orticole, di cui per via della moda, dei gusti e della richiesta di mercato si erano letteralmente perse le tracce. In particolare ha studiato e reintrodotto la cipolla egiziana ligure (Allium cepa viviparum), diventata in poco tempo preziosa ed autentica testimone della biodiversità del Ponente ligure.
Marco oggi è un contadino moderno, un custode della biodiversità, titolare di un’azienda all’avanguardia orientata al futuro che alterna alla coltivazione, anche una ricca attività di incontri e conferenze in giro per l’Italia. Per Edizioni Zem ha scritto nel 2017 e 2019 insieme alla giornalista Irina Reydes i libri “La cipolla Egiziana ” e “Una storia di agrobiodiversità del Ponente Ligure”, nel 2018 la sua prima raccolta di ricette vegetariane intitolata “Cucinare la Cipolla Egiziana” nel 2019 il ” Breviario di Agricoltura, biodiversità e tradizioni contadine” e appena pubblicato ” Il Giardino della Biodiversità”.