La Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità del 3 dicembre è stata istituita nel 1981, Anno Internazionale delle Persone Disabili, per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità, per sostenere la piena inclusione delle persone con disabilità in ogni ambito della vita e per allontanare ogni forma di discriminazione.
L’Agenda fino al 2030 per lo sviluppo sostenibile, si fonda sul principio che nessuno sia lasciato indietro, qui ricomprese le persone con disabilità. Sensibilizzare l’opinione pubblica, al fine di favorire l’integrazione e l’inclusione delle persone con disabilità, permette un percorso verso uno sviluppo inclusivo e sostenibile, anche in una realtà come quello che stiamo vivendo, di emergenza e pandemia per il Covid-19.
Quest’anno la giornata mondiale della disabilità si trova al centro dell’emergenza Covid-19, le persone disabili e le loro famiglie vivono, al pari delle altre emergenze sanitarie, un momento di particolare preoccupazione. Come ogni anno anche nel 2020, abbiamo voluto essere particolarmente presenti in questo giorno, ricordare l’impegno quotidiano di tutti, rete dei servizi, associazioni, famigliari delle persone disabili, finalizzato a creare percorsi di riabilitazione, autonomia, lavorativi e di socialità, di inclusione.. per una sempre migliore Qualità di Vita.
Promuovere una società resiliente per tutti, oltre al potenziamento dei servizi educativi, sanitari, delle associazioni e il supporto alle famiglie, anche attraverso uno Spazio di confronto e vicinanza, uno Spazio del “ci siamo ..tutti.. nonostante il Covid!”.
Nel difficile periodo in cui viviamo, in cui è necessario mantenere “le distanze”, continuiamo a pensare, a progettare, a condividere ciò che siamo e che abbiamo in mente di fare…. uno Spazio Comune, di confronto, riflessione e progettazione futura..per… Ricostruire meglio: verso un mondo post-Covid-19, inclusivo della disabilità, accessibile e sostenibile.