Appello di Cia Imperia a tutti i ristoratori “comprate prodotti locali, in cambio contributo a fondo perduto”.
Il contributo spetta alle imprese di ristorazione, compresi agriturismi, per l’acquisto di prodotti, inclusi quelli vitivinicoli, di filiere agricole e alimentari, anche DOP e IGP, valorizzando la materia prima di territorio e a condizione che l’ammontare del fatturato medio dei mesi da marzo a giugno 2020 sia inferiore ai tre quarti dell’ammontare del fatturato medio dello stesso periodo del 2019.
Il predetto contributo spetta, anche in assenza dei requisiti di cui al precedente periodo, ai soggetti che hanno avviato l’attività a decorrere dal 1° gennaio 2019.
Per fare domanda è attivo fino al 28 novembre il portale dedicato www.portaleristorazione.it.
Il richiedente dovrà registrarsi all’interno della “piattaforma della ristorazione” che verrà predisposta dal concessionario convenzionato, ovvero recarsi presso appositi sportelli fisici.
Il meccanismo viene presentato come semplice ed efficace. Sarà sufficiente collegarsi al sito o andare in un ufficio postale e presentare le fatture degli acquisti effettuati da agosto in poi di prodotti agroalimentari italiani e vitivinicoli. Dopo un primo controllo, sarà versato in automatico un anticipo del 90% degli acquisti effettuati. Verificata la documentazione, saranno emessi i bonifici a saldo del contributo concesso..
Il saldo del 10% sarà corrisposto dopo aver presentato la quietanza di pagamento. Il pagamento delle spese dovrà essere effettuato in modalità tracciabile.

Tutte le informazioni qui: https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/16210