Un italiano di 47 anni, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato arrestato nell’ambito dei servizi straordinari di controllo del territorio che la Compagnia Carabinieri di Ventimiglia ha intensificato dall’inizio della settimana per prevenire le possibili forme di illegalità verificando altresì il rispetto delle norme tese a contrastare la diffusione del virus SARS-COV-2.
Nella circostanza, alla vista di una pattuglia radiomobile impegnata in un posto di controllo, l’uomo ha cercato di dileguarsi nel traffico cittadino imboccando una strada laterale in senso vietato; la manovra non è sfuggita ai militari che lo hanno seguito, allertando subito la centrale operativa che ha inviato una seconda pattuglia della Stazione di Ventimiglia Alta. L’intervento dei due equipaggi, ben coordinato dalla centrale operativa dell’Arma di confine, consentiva di fermare il veicolo lungo la Salita Bastioni.
Alla richiesta di spiegazioni dei Carabinieri, il soggetto ha mostrato una inusuale quanto ingiustificata agitazione. Pertanto, i militari hanno eseguito una sommaria ispezione del veicolo, rinvenendo – in una borsa sportiva posta sotto il sedile del passeggero – 7 panetti poi risultati essere hashish del peso complessivo di 7 kg; a quel punto è stata condotta una più accurata perquisizione, che ha consentito di rinvenire sulla persona circa un grammo di cocaina ed uno di hashish, nonché 2000 euro in contanti. La persona è stata dichiarata in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotta in carcere a Sanremo, mentre la droga ed il denaro sono stati sequestrati.
Convalidato l’arresto nella mattinata di ieri, l’Autorità Giudiziaria ha disposto gli arresti domiciliari. Nella più ampia rete di controlli sul territorio effettuati dalla Compagnia intemelia, finalizzati sia alla prevenzione dei reati (che risultano in calo rispetto all’analogo periodo del precedente anno del 25,8%), sia alla rassicurazione sociale, i Carabinieri hanno fermato 95 veicoli e identificato 110 persone, denunciando anche 5 stranieri extracomunitari per violazione del testo unico sull’immigrazione: in particolare, uno di essi è stato denunciato anche per invasione di edifici, poichè
#POSSIAMOAIUTARVI

introdottosi in un ristorante della frazione Latte chiuso nel periodo invernale per soggiornarvi abusivamente, rompendo una porta finestra.
I servizi condotti dalla Compagnia intemelia proseguiranno anche per fornire ai cittadini chiarimenti sulla peculiare normativa anticontagio.
#POSSIAMOAIUTARVI