Un operaio, G.N., 58 anni, e un ristoratore, R.T. di 61 anni sono stati arrestati dai Carabinieri di Alassio con l’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. L’operazione, denominata “Cocker d’oro” (in qualche occasione clienti abituali hanno concordato prestazioni sessuali con la compartecipazioni un un cocker) trae origine dalla raccolta di informazioni in ordine ad una attività di prostituzione, esercitata da una 56enne imperiese. La donna, insegnante alle scuole serali per adulti e squillo nel tempo libero, è risultata intestataria di 4 conti correnti bancari e di una Jaguar, come scrive “La Stampa”.