Durante la notte sono giunte diverse richieste di intervento alla Sala operativa del Commissariato di Sanremo in quanto era in atto una violenta aggressione ai danni un operatore ecologico mentre svolgeva il proprio turno di servizio insieme ad un collega.
La volante è giunta dopo pochi istanti sul posto ed ha notato subito due giovani che si davano precipitosamente alla fuga. I due agenti, con prontezza ed efficacia sono riusciti immediatamente a bloccare i due ragazzi i quali, probabilmente anche per lo stato di alterazione alcolica, inveivano contro gli agenti con minacce e insulti per poi aggredirli con calci e pugni.
Grazie anche all’arrivo di un secondo equipaggio della squadra volante presente sul territorio i due sono stati contenuti e calmati al fine di riscostruire la vicenda e prestare all’operatore ecologico le dovute cure tramite l’arrivo di un’ambulanza.
Dai primi accertamenti è emerso, in particolare, che l’aggressore M.C., 17enne, e già noto alle forze dell’ordine, ha aggredito l’uomo colpendolo con un casco senza un reale motivo, spalleggiato in tutte le fasi dal suo amico D.D. 18enne, anche lui noto alle forze dell’ordine per reati di indole violenta.
Il minorenne è stato deferito in stato di libertà per lesioni aggravate all’operatore ecologico, per lesioni, resistenza e oltraggio nei confronti degli agenti. Il maggiorenne è stato arrestato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per resistenza ad un pubblico ufficiale e concorso in lesione aggravate.