Una donna sanremese è stata insultata da una persona che l’ha invitata a tornarsene in Piemonte (regione in zona rossa per la nuova ondata di Coronavirus) per il semplice fatto che possiede, da 2 mesi, un’auto di seconda mano, targata Torino. “Sono nata a Sanremo dove vivo da 39 anni. Dovrò attaccare la fotocopia della mia carta d’identità per non farmi danneggiare l’auto?” si domanda la donna, come riporta Andrea Fassione su “Il Secolo XIX”.