Il Presidente di Confartigianato Trasporti Imperia e Responsabile Nazionale del Movimento Container Antonio Marzo ha partecipato ieri al consiglio del direttivo nazionale di categoria che si è svolto in videoconferenza. Un incontro che si è aperto con un intervento registrato del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli che ha annunciato i progetti del Governo per il settore.

E’ poi iniziata un’analisi dell’attuale situazione e delle varie criticità lamentate dal comparto. Antonio Marzo è intervenuto puntando l’attenzione sul porto di Genova. “Che rappresenta l’80% del movimento dei contanier in Italia e quindi può essere considerato come un punto di riferimento – ha detto – Per risolvere le cose a livello nazionale serve unione, per questo voglio dialogare con i responsabili dei vari porti italiani in modo da poter raggiungere gli obiettivi comuni. A parte le enunciazioni del Governo, ci aspettiamo adesso fatti concreti. Ci sono molti problemi: dai costi della sicurezza, per i quali attendiamo le tariffe di riferimento da un anno, ai tempi dei pagamenti che in Italia arrivano anche a 120 giorni mentre in Europa siamo sui 30 giorni con tutele, come ad esempio in Francia, anche a livello penale”.