Nella mattinata odierna i Carabinieri della Compagnia di Ventimiglia hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Imperia un 59enne ritenuto responsabile di aver provocato un incidente stradale con feriti, guidando ad alta velocità per le vie del centro cittadino nel tentativo di eludere il controllo di una pattuglia, senza poi fermarsi per prestare soccorso ma dandosi alla fuga.
L’uomo, alla guida di un furgone, ha evidentemente notato una pattuglia della Stazione di Ventimiglia Alta impegnata in un posto di controllo in largo Torino e, temendo di essere fermato, ha spento i fari svoltando in una strada laterale e aumentando la velocità. La manovra non è sfuggita ad un altro equipaggio dell’Arma della Stazione Ventimiglia Principale, subito direttosi verso il veicolo con l’intenzione di fermarlo e controllarlo.
Incrociata la seconda pattuglia, il conducente ha ancora accelerato l’andatura allontanandosi a gran velocità per le vie del centro. Giunto all’intersezione tra via Vittorio Veneto e via Chiappori – in prossimità della Caserma dell’Arma – ha imboccato quest’ultima strada tagliando la curva ed investendo frontalmente un’utilitaria condotta da una ragazza di 26 anni. Nonostante l’urto, anziché fermarsi, ha proseguito la fuga inseguito dai Carabinieri che lo hanno raggiunto e fermato poco dopo, nei pressi del quartiere San Secondo. Gli accertamenti eseguiti hanno permesso di accertarne lo stato di alterazione alcolica (circa il doppio del limite consentito): dovrà rispondere di guida in stato di ebbrezza, lesioni personali stradali, omissione di soccorso, fuga in caso di incidente con danni alle persone e resistenza a Pubblico Ufficiale; è stata anche contestata una sanzione amministrativa per guida con patente scaduta di validità.
La ragazza coinvolta, immediatamente soccorsa e trasportata al pronto soccorso di Sanremo, ha fortunatamente riportato lesioni lievi.
L’intervento immediato, coordinato dalla Centrale Operativa della Compagnia intemelia, ha consentito il più efficace impiego dei servizi di controllo del territorio, amplificati nel peculiare periodo che la città sta attraversando, sfruttando al meglio le risorse disponibili.