Alle 2.30 della scorsa notte i Carabinieri di Bordighera hanno arrestato una 29enne italiana
ritenuta responsabile del tentato omicidio del compagno, un 41enne italiano, avvenuto al culmine di
una lite.
La richiesta d’intervento è giunta sull’utenza telefonica della Compagnia di Bordighera, a cui
la situazione è stata segnalata, avvertendosi urla provenire dall’interno di un’abitazione del piccolo
comune dell’entroterra.
I militari sono intervenuti immediatamente, anche grazie ai servizi straordinari di controllo
del territorio dispiegati in questi giorni sull’intera provincia.
La pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile è giunta sul posto insieme all’ambulanza
del 118, constatando come la persona ferita si trovasse, cosciente, sulle scale dell’abitazione. I militari
hanno proceduto a fermare la donna; l’aggressione – avvenuta nella camera da letto – sembra scaturire da motivi ricadenti nel rapporto di coppia.
L’uomo è stato colpito da un fendente inferto al petto con un coltello da cucina ed è stato
trasferito all’Ospedale S. Martino di Genova, dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico; la
prognosi è riservata.
Eseguiti gli accertamenti tecnici sul luogo del reato – che avranno ulteriore corso nelle
prossime ore – i Carabinieri hanno trasferito la donna al carcere di Genova Pontedecimo, a
disposizione dell’Autorità Giudiziaria.