Il Pallone elastico ad Apricale come in tanti paesi del nostro entroterra é tradizione. Una tradizione fatta di partite nelle piazze nei carugi del paese in location che a volte costringono la chiusura delle attività per il Balun ( questo il termine dialettale per definire il Pallone Elastico o Palla Pugno ) ma si badi bene una chiusura che è una festa perché il Balun rappresenta in questi paesi del nostro entroterra uno sport sentitissimo e seguitissimo dal pubblico e praticato anche dai più giovani che si avvicinano a questo sport guidati dai giocatori più esperti. Il Pallone Elastico ha anche un campionato federale che si svolge negli sferisteri ed è lo sport “nazionale” dell’estremo ponente e basso Piemonte le cui squadre si fronteggiano ogni anno per il titolo di Campione Italiano ma questa é un altra storia.

Il Balun di cui parliamo noi come detto si svolge nelle piazze sui sagrati nei carugi dove i giocatori corrono dietro la palla lanciata dal battitore rischiando di finire sul selciato per salvare il punto o per realizzarlo,la particolarità è l’irregolarità dei campi di paese ( non c’è ne sono di uguali ) con grondaie spioventi spigoli aiuole pietre sporgenze che condizionano il rimbalzo della palla rendono unica l’esperienza di giocare una partita ,ma anche di assistervi , le grida e a volte qualche imprecazione degli spettatori in dialetto aumentano ancora di più il patos della tradizione.

Ad Apricale si giocherà in questi giorni fino al 10 Luglio nelle foto alcune immagini della partita di ieri pomeriggio disputata in piazza sotto al castello della Lucertola