Dopo più di 3 anni ieri sono ripresi all’interno del Tenda bis. Il consorzio di imprese Edilmaco di Torino ha iniziato a spaccare il pannello di calcestruzzo che proteggeva il fronte degli scavi. La Procura il 24 maggio 2017 sequestrò il cantiere e rinviò a giudizio 16 persone. Nella nuova galleria sul lato italiano erano stati raggiunti 1000 metri di profondità che sommati ai 560 sul lato francese, davano un totale di 1,5 km completati sui 3,3 totali, come scrive “La Stampa”.