Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e gli assessori alla Sanità Sonia Viale, al Turismo Gianni Berrino, alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone, all’Urbanistica Marco Scajola hanno incontrato l’amministrazione comunale di Bordighera.

“Per l’ospedale di Bordighera prevedo, ottimisticamente, entro luglio il passaggio delle consegne e la firma definitiva. Calcolando che da metà febbraio fino a qualche giorno fa la sanità si è occupata soltanto dell’emergenza Covid, direi che abbiamo ripreso in mano questo tema in fretta: si tratta di un’opportunità che dobbiamo concretizzare rapidamente”, ha detto Toti. “È fondamentale per questa zona – ha aggiunto – visto che aumenteranno i servizi per i cittadini: dobbiamo tenere conto anche del fatto che la qualità dei servizi sanitari diventerà parte integrante dell’offerta turistica e dell’attrattività. Se Bordighera ha un ospedale funzionante, con un pronto soccorso e una gestione efficiente sarà un fattore che negli anni a venire inciderà sulle scelte dei cittadini, ad esempio al momento di acquistare un’abitazione (e influirà dunque sui valori immobiliari) e sulle politiche di investimento”. “Bordighera ha molti punti di forza che vogliamo valorizzare, a partire dalla nuova passeggiata: ci stiamo rimettendo in moto, rimboccandoci le maniche, con fatica, un po’ scossi ma rafforzati dalla consapevolezza che il sistema, di fronte al Covid, ha retto straordinariamente”, ha concluso.