Notte agitata quella del 24 marzo al Pronto Soccorso dell’ospedale di Imperia: intorno alle 2 di notte una persona di origine marocchina, L.M., 41 anni, in evidente stato di ubriachezza, si è recata nella struttura sanitaria lamentando forti dolori in varie parti del corpo. E’ andato poi in escandescenza, aggredendo verbalmente i sanitari che, non riuscendo a calmarlo, hanno chiesto l’intervento dei Carabinieri.
Sul posto sono giunti immediatamente due equipaggi della Radiomobile della Compagnia di Imperia i quali, comprendendo la situazione di pericolo e per salvaguardare l’incolumità del personale sanitario, nonché dei numerosi pazienti in attesa di ricevere assistenza, dopo varie tentativi, sono riusciti a bloccare l’individuo – che aveva sputato loro addosso – portandolo fuori dall’area di emergenza. Condotto all’esterno della struttura sanitaria l’individuo, infuriato, si è scagliato di nuovo contro i Carabinieri tentando di colpirli con un sasso, continuando a sputare e a imprecare.
I Carabinieri non hanno potuto fare altro che trattenerlo in camera di sicurezza arrestandolo con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale.
L’uomo, già noto alle forze dell’ordine, è stato trattenuto in caserma fino alla celebrazione del rito direttissimo, al cui esito il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare in carcere. Nel pomeriggio è stato condotto presso la casa circondariale di Imperia.