Sono aumentati i controlli in Liguria per fare rispettare le disposizioni del decreto “io resto a casa” per fronteggiare l’emergenza Coronavirus e fermare soprattutto i turisti delle regioni limitrofe. I carabinieri stanno presidiando in particolare le strade delle riviere ed o caselli autostradali, per evitare che turisti da Lombardia o Piemonte circolino senza motivo.

Ieri 40 persone sono state denunciate dai Carabinieri in tutta la provincia di Genova per violazione delle disposizioni: si tratta di molti residenti, trovati da soli, in auto, in un quartiere lontano da quello di residenza che non hanno saputo dare giustificazione per lo spostamento.