I giudici della Corte dei Conti della Liguria hanno condannato a un risarcimento di oltre 100 mila euro R. B., 55 anni, di Vibo Valentia, residente a Vezzano Ligure (La Spezia). La donna ha insegnato per anni nella scuola d’infanzia pur essendo priva di abilitazione. Nel 2002 aveva autocertificato di essere in possesso dell’abilitazione e fino al febbraio 2011 aveva ottenuto incarichi annuali. Non aveva mai sostenuto il concorso di abilitazione e aveva prodotto un certificato falso di partecipazione a un corso per insegnanti di sostegno.