Nella giornata di ieri il personale del Commissariato di Sanremo ha tratto in arresto un uomo in esecuzione di un provvedimento del Tribunale di Sorveglianza di Genova.
Si tratta di A.C., sessantotto anni, di origine piemontese, ma momentaneamente domiciliato a Sanremo in regime di detenzione domiciliare (con autorizzazione ad allontanarsi dalla propria abitazione solo per visite mediche) per l’espiazione della pena per un precedente fatto di furto.
Nei giorni scorsi, mentre si trovava in una farmacia del centro storico in attesa di ricevere alcuni medicinali, all’improvviso, con un gesto repentino, ha prelevato un cellulare che si trovava appoggiato sul bancone e si allontanava facendo finta di niente.
Il titolare dell’esercizio, accortosi di quanto accaduto, contattava immediatamente il Commissariato per sporgere denuncia e, dietro richiesta degli agenti, si è attivato per recuperare i video delle telecamere di sorveglianza installate all’interno e all’esterno della farmacia.
I poliziotti sono riusciti in poco tempo ad individuare ed identificare il responsabile, grazie agli accertamenti effettuati sulla prescrizione medica esibita dal ladro al farmacista al momento della richiesta dei medicinali e sui fermi immagine del sistema di videosorveglianza.
L’uomo – che subito ha consegnato agli agenti il telefono rubato – è stato indagato per il reato di furto.
Pur non avendo violato alcuna prescrizione impostagli, avendo tuttavia commesso il reato durante la sottoposizione ad una misura alternativa, l’Autorità Giudiziaria ha successivamente disposto la sospensione della misura in corso e l’immediato accompagnamento in carcere, eseguito ieri dagli operatori della Polizia di Stato.