Nella serata di ieri un cittadino ha segnalato al 112 che in Corso Orazio Raimondo a Sanremo due individui, presumibilmente stranieri, stavano perpetrando un furto ai danni di un’autovettura in sosta.
Gli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Liguria – unità di rinforzo aggregate a Sanremo per potenziare il controllo del territorio soprattutto nelle zone centrali della città e nei luoghi della movida, in ausilio alle pattuglie ordinarie di controllo del territorio – in pochi secondi si sono recati sul posto ed hanno colto in flagranza i malviventi che, dopo aver infranto il vetro del veicolo, stavano rubando oggetti posti all’interno dell’abitacolo.
Alla vista degli agenti gli stranieri hanno provato a dileguarsi; tuttavia la loro precipitosa fuga è stata immediatamente interrotta dagli operatori di polizia intervenuti, anche grazie all’ausilio degli equipaggi di rinforzo sopraggiunti.
La perquisizione personale sui fermati ha consentito di rinvenire alcuni oggetti poc’anzi sottratti all’interno dell’auto, i quali sono stati successivamente riconosciuti dal legittimo proprietario e debitamente sequestrati.
I due tunisini, entrambi incensurati, rispettivamente di 32 e 28 anni, sono stati arrestati per il reato commesso e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la celebrazione del rito direttissimo.
Stamani il giudice, convalidato l’arresto, ha condannato i due uomini ad un anno di reclusione e 300 euro di multa.