“Saluto con soddisfazione, seppur non posso nascondere la mia amarezza, l’approvazione all’unanimità alla Camera dei deputati del mio ordine del giorno che impegna il governo a risolvere presto – e finalmente – la situazione che riguarda i frontalieri e in particolare i lavoratori della provincia di Imperia. Dopo settimane di impegno incessante, finalmente la maggioranza ha avuto un sussulto di adesione alla realtà e ha votato a favore di un ordine del giorno che impegna il governo ad adottare tempestivamente gli opportuni interventi per risolvere il problema legato ai lavoratori frontalieri. Si tratta di una battaglia che Forza Italia ha condotto in prima linea e continuerà a condurre fin quando non si arriverà al risultato. E cioè: modifica del codice della strada e dell’articolo del decreto Sicurezza che penalizza, causando perdite di posti di lavoro, i nostri concittadini della provincia di Imperia. Sottolineo, con piacere, che all’ordine del giorno a mia prima firma hanno aderito tutti i partiti. Ciò dimostra la bontà di tutte le nostre ragioni, che, senza alcun motivo non hanno trovato accoglimento nel procedimento di approvazione del decreto Milleproroghe. Adesso il mio impegno continua per fare in modo che con il primo provvedimento raggiungibile la questione venga finalmente risolta”.
Lo afferma, in una nota, Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia e portavoce dei gruppi azzurri di Ca