Buongiorno sig.ra Volpi,

Non è l’esponente dei frontalieri Parodi a scriverle nè l’onorevole Mulè bensi’ un frontaliere vero e proprio cofondatore nel 2013 a Ventimiglia del meetup da cui nacque la lista a civica a 5 stelle con la sig.ira Malivindi consigliera.

Innanzitutto mi chiamo Morabito Massimo, ma lei mi conosce già, e sono stato attivista dagli amici di Beppe Grillo in poi fino a l’anno scorso in cui mi sono auto espulso vista l’inefficenza e l’incapacità presenti nel M5S.

Ora le scrivo a seguito della diatriba vista sui giornali e mi chiedo con quale coraggio lei interviene su un tema dei frontalieri !

Io stesso le ho inviato via messaggio, che ho ancora presente, una relazione sui vari problemi che colpiscono noi che lavoriamo a l estero ma lei, come gli altri parlamentari 5 stelle, non vi siete neanche degnati di rispordere.

Nella relazione vi erano indicati tutti i problemi relativi alla nostra situazione sia quelli legati al trasporto che quelli legati ad una tassazione indegna, sia per noi che per i pensionati, nonchè il fatto che versiamo ingenti somme per assistenza socio-sanitaria che non vengono poi corrisposte infatti, a differenza dei francesi, non possiamo usufruire di tutte le cure nel principato e non percepiamo gli stessi assegni familiari nè tutte le agevolazioni che Monaco versa loro.

Consegnai la relazione di mio pugno agli onorevoli Battelli, Valente, Melis nonchè a lei dietro sua richiesta via messaggio e a Luigi DiMaio, che fra le altre cose era ministro del lavoro, ma di altri lavoratori NOI probabilmente non gli interessavamo non avendo mai avuto riscontri.

Ricordo ancora adesso i vari 1 vale 1, cittadini al servizio dei cittadini oppure i politici son pagati da NOI  e quindi sono nostri dipendenti…lo avete dimenticato in fretta e i numeri lo dimostrano.

Le faccio presente che l’onorevole Flavio DiMuro ha presentato ancora dei DDL in merito alla tassazione pensionati che è stata rigettata nonchè per noi lavoratori attivi che giace probabilmente in qualche cassetto. 

Vi permettete quindi di giudicare l operato d’altri senza pero’ verificare il vostro e questo è quanto di più squallido e poco onorevole ci possa essere, con cio’ se veramente vuol fare qualcosa per il nostro territorio si occupi della tassazione pensionati e attivi non solo del problema legato alle targhe con un articolo su un giornale.

Come me tantissimi attivisti se ne sono andati a causa del vostro comportamento fatto di bla bla bla ma si ricordi che il web non dimentica e soprattutto non mente.

In alto i cuori !

Morabito Massimo