L’Osservatorio del Paesaggio Transfrontaliero della Riviera Italo-francese, OdP-TRIF, Associazione di Diritto Monegasco nata all’inizio del 2019 ma che già ha svolto un’intensa attività di promozione culturale e paesaggistica, ha in calendario un nuovo evento, che si terrà alle 18 del 18 febbraio, alla Maison des Associations, di Monaco, al 2 bis di Promenade Honoré II.

Con il Patrocinio dell’Ambasciata d’Italia nel Principato grazie all’attenzione e la simpatia che S.E. l’Ambasciatore Cristiano Gallo, Presidente d’Onore dell’Osservatorio, dedica alle iniziative che si sono succedute fino a oggi, e diretto dal Presidente Italo Muratore con la collaborazione dell’Esecutivo composto da Alessandro Dalmasso, Giampiero Cane e Giovanni de Chiara, il calendario delle attività culturali dell’OdP-TRIF vede ora un nuovo evento, la conferenza di due autorevoli studiosi su un tema assai particolare, l’architettura degli edifici di culto anglicano delle nostre Riviere.

Oggetto dell’evento saranno infatti gli EDIFICI DI CULTO ANGLICANO NELLE RIVIERE ITALIANA E FRANCESE, DA ALASSIO A CANNES, sui quali intratterranno gli intervenuti, con dovizia di argomenti e curiosità, Gisella Merello e Giuseppe Eugenio Bessone.

Gisella Merello: si soffermerà sulla chiesa di Bordighera. Laureata in lettere, da più di 20 anni si occupa di ricerca storica legata ai personaggi che si sono avvicendati a Bordighera e nell’estremo Ponente ligure: dalla Regina madre inglese a Bischoffsheim; dalla Regina Margherita a Frederick Hamilton. È co-autrice, dopo un lungo lavoro di ricerca negli archivi di Parigi, nel 2000, di un volume dal titolo Charles Garnier e la Riviera, su l’attività del grande architetto parigino in Costa Azzurra e nell’estremo Ponente ligure ed ha partecipato, nel 2004, alla stesura di un libro collettivo intitolato Les Riviera de Charles Garnier et de Gustave Eiffel, opera in francese e in inglese. Nel 2013 ha partecipato a uno studio sull’urbanismo nel Principato monegasco, promosso dal Nouveau Musée National de Monaco.
Negli anni successivi ha partecipato a varie riprese televisive, specialmente francesi: una puntata sulla Belle Époque (nella zona dalla frontiera a Sanremo) per il programma Des Racines et des Ailes di France 3 e due speciali documentari su Charles Garnier e su Claude Monet per l’emittente franco-tedesca Arte.

Giuseppe Eugenio Bessone:
valendosi di una ricca documentazione fotografica e iconografica opererà una vasta panoramica sulle più significative chiese delle due Riviere. Ingegnere, oltreché storico e appassionato cultore d’arte, ha curato, nell’estremo Ponente Ligure, l’attività di Italia Nostra nella prima gioventù.
È un attento studioso della cultura delle Riviere, autore di diversi testi sulla loro architettura, sulle palme e sui personaggi illustri che hanno vissuto e operato in esse.
Professionalmente ha curato la ristrutturazione ed il restauro di importati edifici storici, con particolare riguardo all’architettura alberghiera: tra i più significativi, a Bordighera, la Villa della Regina Margherita e l’Hotel Angst, a Sanremo l’Hotel Savoy, a Imperia il Museo di Villa Grock.
La personale ricerca storico-architettonica sugli edifici di culto anglicano ha fatto sì, tra l’altro, che nella qualità di rappresentante del Vescovo anglicano della Diocesi di Gibilterra, dalla quale dipendevano, abbia seguìto la delicata alienazione delle tre Chiese di Alassio, Sanremo e Bordighera.