Sedici imputati hanno patteggiato pene da 10 a 19 mesi all’udienza preliminare relativa all’inchiesta sui furbetti del cartellino di Sanremo. Alessandro Vellani, 57 anni, ex perito agrario assegnato al servizio Progettazione-Arredo urbano (settore Lavori pubblici), che secondo la Finanza, timbrava il cartellino, usciva dal Comune e si dedicava al canottaggio, ha patteggiato una pena di 19 mesi.

Patteggiamento anche per un ex messo notificatore, un’ex impiegata dell’ufficio anagrafe, un ex ausiliario servizio notifiche, un ex istruttore amministrativo del servizio elettorale e altri ex dipendenti, licenziati successivamente all’inchiesta.