Massimo Di Fazio, sindaco di Triora, non è più agli arresti domiciliari ed è tornato libero. Il gip ha posto come pregiudiziale per la remissione in libertà il divieto di dimora nei Comuni montani per evitare che possa cacciare cinghiali nonostante sia privo di tesserino. Di Fazio era stato arrestato l’1 dicembre perché sospettato di bracconaggio, come scrive Maurizio Vezzaro su “La Stampa”.