E’ stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria dalla Digos di Genova e portato in carcere ad Imperia per detenzione di armi Pasquale Nucera, uno dei 19 estremisti di destra indagati per costituzione e partecipazione ad associazione eversiva e istigazione a delinquere nell’ambito dell’operazione “Ombre nere”. In un agriturismo a Dolceacqua, dove Nucera vive, erano state rinvenute armi e parecchio materiale propagandistico. In particolare erano stati sequestrati un fucile, 33 coltelli e 3 machete. In un’altra casa in territorio francese riconducibile a Nucera, la Digos aveva rinvenuto diversi fucili e una pistola. Nucera, 64 anni, era il reclutatore e si proponeva come addestratore.