La Corte dei Conti ha approvato il piano di riequilibrio finanziario pluriennale presentato a febbraio dal Comune di Imperia. Il piano prevede il risanamento delle casse comunali in dieci annualità, fino al 2027, nel corso dei quali si farà fronte ai 18 milioni di disavanzo complessivo accumulatosi nel periodo precedente al 2018. “Imperia è salva, abbiamo evitato il dissesto ed il Commissariamento che avrebbe comportato il blocco di ogni aspirazione di crescita – dice Scajola – È stato un lavoro complesso ma la velocità con cui la Corte si è pronunciata (258 giorni) è la prova della nostra credibilità”.