Sono stati assegnati dalla Regione Liguria con delibera di Giunta i contributi ai Comuni liguri, aventi una popolazione inferiore o uguale a 1.000 abitanti, per la realizzazione di parcheggi, marciapiedi e attraversamenti pedonali.
Per consentire il finanziamento regionale del maggior numero possibile di interventi sono state approvate le seguenti specificazioni:
• la quota di cofinanziamento regionale è stabilita nella misura del 35% del costo totale di ciascun intervento, con conseguente fissazione della quota di cofinanziamento a carico comunale pari al 65% del costo dell’intervento;
• la scala di priorità degli interventi da finanziare per l’annualità 2019 è la seguente:
1. interventi di messa in sicurezza dei pedoni, e cioè quelli riguardanti marciapiedi e/o attraversamenti pedonali;
2. interventi che ricomprendono sia marciapiedi e/o attraversamenti pedonali che parcheggi pubblici;
3. interventi di realizzazione di parcheggi pubblici.
Sono stati quindi individuati 22 interventi comunali da finanziare per il 2019, dei quali 5 in provincia di Savona. Nel dettaglio:
1. Comune di Roccavignale: adeguamento e parziale ricostruzione della strada comunale Vignali con camminamento e attraversamenti pedonali (finanziamento 26.250 euro);
2. Comune di Casanova Lerrone: realizzazione attraversamenti pedonali rialzati presso località Capoluogo e Castellaro (finanziamento 5.418,23 euro);
3. Comune di Pallare: realizzazione parcheggio e marciapiede in località Damonte lungo la SP 15 (finanziamento 34.755 euro);
4. Comune di Mioglia: realizzazione attraversamenti stradali sopraelevati in via Acqui e parcheggi per disabili (finanziamento 5.600 euro);
5. Comune di Plodio: realizzazione di parcheggi e marciapiede pubblici in località Piani presso il centro sportivo comunale (finanziamento 8.144,32 euro).
A causa della particolare morfologia del territorio regionale, stretto tra il mare e le montagne, spesso i parcheggi costituiscono un serio problema per la viabilità dei nostri Comuni: c’è un sempre maggior bisogno di spazi dove poter lasciare le auto, anche per via dell’aumento dei veicoli in circolazione.
D’altra parte, garantire la sicurezza dei pedoni, tramite attraversamenti e marciapiedi, è un altro obiettivo primario che ogni amministrazione dovrebbe perseguire.
Per tali motivi accolgo con soddisfazione l’arrivo di questi contributi regionali che rappresentano una risorsa preziosa e necessaria per i piccoli Comuni al fine di migliorare la sicurezza dei pedoni e la viabilità delle strade.