Ha preso il via oggi, 21 ottobre, il quindicesimo Viaggio della Memoria, organizzato dal Liceo Aprosio di Ventimiglia per gli alunni delle classi quinte.

Un viaggio della memoria o forse sarebbe meglio dire un viaggio attraverso la storia perché la memoria rimanga viva.

Un viaggio che nel corso degli anni ha visto coinvolti ben 1200 alunni del Liceo di Ventimiglia, guidati dai docenti in un percorso che il professore Claudio Alberti, mente e motore dell’iniziativa, ha organizzato ogni anno nei minimi particolari.

Un percorso che farà tappa in alcuni luoghi significativi della storia del secondo ‘900 europeo:

Norimberga, la città famosa per le leggi razziali del 1935 e, dieci anni dopo, per il processo ai criminali di guerra nazisti;

Lipsia (novità inserita quest’anno nel programma) la città da cui il 9 ottobre 1989 partì il movimento che portò un mese dopo alla caduta del Muro di Berlino;

Berlino: lo storico aeroporto di Tempeholf, il Memoriale del Muro in Bernauestrasse, il Museo Ebraico, Alexanderplatz, le prigioni della Stasi;

Monaco di Baviera, la città che Hitler definiva la “capitale del movimento”;

il campo di concentramento di Dachau dove fare memoria della Shoah.

“Questi i luoghi che gli alunni visiteranno, con la certezza che non si tratterà di una normale visita di istruzione ma di un momento importante per la formazione della coscienza critica di ciascuno di essi prossimi ad inserirsi a pieno titolo nel mondo adulto. Che mai come ora ha bisogno di giovani formati e consapevoli” sottolinea il professore Giovanni Perotto.