Con la presa di coscienza collettiva dei meccanismi e pericoli del riscaldamento globale, si estende quella dell’insostituibile ruolo protettivo che ha il patrimonio verde. Ma fin dal 2013 la Legge intende favorire lo sviluppo e l’incremento del verde. In coordinamento con il Ministero dell’Ambiente e l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, la legge 10/2013 ha predisposto “Linee Guida per la Gestione del Verde Urbano” che identificano strumenti minimi da richiedersi ai Comuni per una gestione sostenibile del verde. Per i Comuni sotto i 15.000 abitanti, gli strumenti richiesti sono: Censimento, Regolamento, e Piano del Verde; e bilancio arboreo.

A fronte dei ruoli vitali del verde, dell’importanza storica e turistica del verde per Bordighera, e delle prescrizioni della Legge, colpisce come Bordighera non abbia sviluppato negli anni alcuna pianificazione. E cosi’ nella nostra citta’ si avvera puntualmente la previsione delle Linee Guida: “Dove una visione strategica in materia di verde urbano manca, si procede per interventi di “somma urgenza” per la messa in sicurezza dei siti, o impedendo l’accesso alle aree con piante pericolose, o addirittura eliminandole”.

Durante l’ultimo anno sono state abbattute a Bordighera ben 33 piante adulte di alto fusto. Nel Marzo 2019 ci furono incidenti di dermatite da larve di Processionaria nel giardino della Scuola Materna. Nello stesso periodo si effettuarono sui platani della Via Romana interventi estremamente drastici di potatura, al limite della capitozzatura, malgrado il caveat datato 2017 di un Dottore Agronomo: “Sulla Via Romana tutte quante le piante ricontrollate evidenziano una vegetazione stentata, morfologie di tipo adattativo, conseguenti ai tagli di capitozzatura per contenere i conflitti con il traffico veicolare”.

E’ impressionante notare nelle relazioni di Dottori Agronomi diversi chiamati d’urgenza in questi anni a certificare la pericolosita’ di piante, come concordino sul perche’ e come a Bordighera le piante soffrono. Spesso non sono state piantate le essenze giuste nel posto giusto, i siti di impianto sono al di sotto delle dimensioni minime per permettere lo sviluppo delle radici, le potature sono punitive, e nelle relazioni tra piante e traffico veicolare e’ quest’ultimo che comanda le scelte offendendo radici, tronchi, e chioma.

Civicamente Bordighera presentera’ al Consiglio Comunale di Venerdi 4 Ottobre 2019 una Mozione intesa a portare la gestione del verde urbano nella modalita’ preventiva, sistematica, e lungimirante. La richiesta chiave e’ che venga istituito un “Tavolo di Consultazione sul Verde” che includa tecnici esperti, e assista l’Assessore con delega al Verde nell’elaborazione degli strumenti di pianificazione previsti dalle Linee Guida: Censimento, Regolamento, Piano del Verde. E poi aiuti ad implementare tali strumenti, e a monitorare i risultati.

Mara Lorenzi per Civicamente Bordighera