In occasione della Festa di Santa Rachele, lunedì 30 settembre, si è celebrata nella RSA Casa Rachele la Santa Messa in ricordo di Monsignor Francesco Palmero, Rachele Zitomirski e di tutti i benefattori, presenti e futuri, della Struttura.
Tutta la grande famiglia di Casa Rachele ha partecipato alla Santa Messa celebrata, in fraterna unione con la comunità di San Rocco, dal Vescovo Antonio Suetta e concelebrata dal Parroco di San Rocco, Don Antonio Robu, da Don Giovanni Lubinu, Parroco di Maria Ausiliatrice di Vallecrosia, dal Diacono Achille Grassi, Vice Presidente della Fondazione, dal Diacono Adriano Garaccione, figlio di un Ospite della struttura e dal ministrante Giovanni.
Il Vescovo è stato accolto da Armando Biasi, Sindaco di Vallecrosia, dal Presidente della Fondazione Rachele Zitomirski Onlus, Rocco Noto, dal Direttore, dal Presidente della Cooperativa Zivia, Diego Cricca, da tutti gli Ospiti con i loro famigliari, dagli operatori della struttura, dai volontari dell’A.V.O. e dalla comunità di Vallecrosia.
Durante l’omelia S. Eccellenza ha salutato gli Ospiti ricordando proprio la vita della Santa di cui si celebrava la festa: Rachele. Lei, una delle mogli del patriarca Giacobbe, affrontò con pazienza i problemi della vita anche nella stagione della fragilità, così come devono fare gli anziani quando le forze fisiche vengono meno e si devono affidare all’aiuto di altri.
Dopo la celebrazione il Presidente ha ringraziato tutti i partecipanti, ricordato e ringraziato i Presidenti e i Consiglieri di Amministrazione della Fondazione Zitomirski che si sono succeduti negli anni e che si sono impegnati per far crescere Casa Rachele, auspicando di poter presto annunciare nuovi progetti a cui tutto il Consiglio di Amministrazione sta lavorando.
Dopo aver ringraziato il Vescovo per la Sua presenza in Struttura e a Vallecrosia e tutti i celebranti, il Sindaco si è soffermato sull’attività svolta da Casa Rachele, da sempre attenta ai bisogni della comunità in cui è inserita, ricordando che spesso la città di Vallecrosia viene associata all’assistenza donata dalla Casa.
Tutti gli intervenuti hanno proseguito la serata gustando l’ottimo “menù del festino” con ravioli al ragù, gnocchi al pesto, carne alla brace con patatine, frittura mista e panna cotta, preparati e serviti dal personale della struttura. Durante la serata si è festeggiato anche il novantesimo compleanno di un Ospite, in compagnia di parenti e amici. Le offerte donate dai presenti hanno permesso di raccogliere 410 € che aiuteranno la Fondazione Zitomirski ad acquistare un materassino antidecubito ad aria per carrozzina.