“Un incontro che ha prodotto risultati importanti sul tema della sanità, nel quale abbiamo dato impulso alla stesura di un protocollo bilaterale tra Regione Liguria e Regione Piemonte, su temi condivisi”. Sono le prime dichiarazioni dell’assessore alla sanità della Regione Liguria Sonia Viale, a margine dell’incontro tenutosi oggi nella sede della Regione di piazza De Ferrari tra la Giunta ligure presieduta da Giovanni Toti e quella piemontese, presieduta da Alberto Cirio. Molti sono i punti di convergenza tra l’assessore Viale, Luigi Icardi, suo omologo piemontese e Chiara Caucino, assessore alle politiche sociali: il sostegno alle famiglie, la cronicità, la gestione della mobilità sulle aree di confine e la prevenzione e coordinamento di sistema nei vari ambiti. “Esprimo soddisfazione per le questioni che verranno inserite nel Protocollo bilaterale, tra Liguria e Piemonte. Ma vorrei aggiungere che ci sono molte questioni da affrontare a livello nazionale, in Commissione Sanità – continua la Viale – in particolare, la carenza di medici e il fondo sanitario nazionale, temi che se non adeguatamente seguiti, colpiscono Liguria e Piemonte”. “Un ulteriore oggetto di confronto è stato lo scambio di “buone prassi” e la gestione delle cosiddette “fughe sanitarie” – ha aggiunto l’assessore Icardi –con azioni di pressing sul Governo per il superamento dei tetti di spesa in quelle Regioni con pareggio di bilancio”.