Un operatore del 118 di Genova ha fatto da ostetrico a distanza e, via telefono, ha aiutato una donna in fase di travaglio, a Recco, a partorire il suo secondogenito. Daniele Asso, infermiere che aveva risposto alla telefonata del marito della donna, è riuscito a tranquillizzare la madre e a istruire il marito per permettere il parto in attesa dell’arrivo dei sanitari. Il bambino è stato chiamato Eugenio, Leonardo, Daniele, in onore dell’operatore del 118 che lo ha fatto nascere.