Si è svolta giovedi 19 settembre la conferenza stampa di presentazione della mostra SIMBOLI dell’artista grafico Leonid Tomilin, www.tomilin-art-com. Il maestro ha risposto alle numerose domande degli intervenuti, spiegando il significato delle sue opere e le fonti delle sue ispirazioni.La mostra è stata inaugurata il 20 settembre presso l’hotel Villa Miki. Le opere saranno esposte anche nelle vetrine dei BordiWest che hanno aderito all’iniziativa. Il programma della mostra: – esposizione presso Hotel Villa Miki Via Lagazzi 14 dal 20 al 28 SETTEMBRE dalle 18 alle 21

– lezioni d’arte e laboratori di disegno Hotel Villa Miki dal 21 al 26 SETTEMBRE dalle 10 alle 13

– vetrine BordiWest Via Vittorio Emanuele

– laboratorio di disegno presso Accademia Balbo 27 SETTEMBRE ore 21

– esposizione presso Via Dritta 22 Bordighera Alta dal 23 al 28 SETTEMBRE dalle 18 alle 21 INFO: Villa Miki 375 6209443 – Via Dritta22 335 437068

Presentazione dell’artista:L’arte è magica. Ci libera dalla routine, ci fa immergere nel mondo fiabesco di immagini, sogni, ricordi … Una guida a questo mondo può essere un artista che conosce e comprende queste regole.
Colui che una volta ha visto la grafica di questo artista, la prossima volta determinerà con precisione la paternità. I disegni in bianco e nero sono sempre riconoscibili: grandi matrici di superficie sono coperte con ampi tratti di matita, più simili a tratti di pennello, e l’uso di matite di diversa durezza consente di ottenere la massima nitidezza dell’immagine.
Ascetico, sembra una tecnica a lungo esaurita – matita di grafite, carta – prende un secondo vento nelle opere di Leonid Tomilin.
Nel XXI secolo, è quasi impossibile trovare la tua faccia nel programma – tutto era già lì, ma l’artista ci riuscì.
La tecnica di applicare un tratto sulla carta stessa è già interessante: i tratti ampi applicati da serie, intersecandosi tra loro, creano un’atmosfera speciale di “acquerello” e sono già affascinanti con la tecnica stessa.
Nuance, contrasto, tono aggiuntivo: queste tecniche, più caratteristiche della pittura, l’artista usa facilmente nel disegno.
L’artista ha uno speciale senso del tono, grazie a questo, ogni disegno ha il suo “sapore”, cioè leggerezza e ariosità, in un caso, espressività e contrasto, in un altro. Tutto dipende dal compito che l’artista si pone.
Inoltre, è sorprendente che l’artista stesso consideri la sua tecnica secondaria. Per lui, la tecnologia è uno strumento per creare espressività e le immagini, le forme e le trame che l’artista crea stupiscono con la loro varietà.
Le immagini femminili romantiche coesistono facilmente con disegni astratti drammatici e composizioni surreali abili completano solo trame simboliche espressive.
L’artista ha inventato un intero mondo armonioso e diversificato, prendendo regole e caratteristiche semplici ed evidenti della percezione di questo mondo, ci immergeremo in un ambiente molto emotivo, pieno di immagini aggraziate, atmosfera della grafica dell’artista.