Un trentenne di Bordighera, S.G., è indagato in Australia con l’accusa di violenza sessuale per aver abusato ad agosto di una giovane olandese al termine di una festa privata a Margaret River, nel Nord Ovest del Paese. Il giovane, operaio in un cantiere in Australia, avrebbe dovuto rientrare in Italia in questo periodo, ma in attesa del processo non può lasciare il paese. Ha l’obbligo di firma e gli sono stati sequestrati il passaporto e il cellulare, che sarà analizzato. Secondo la ricostruzione del padre, terminata la festa la donna sarebbe salita in auto col trentenne, come riporta il settimanale “La Riviera”.