A Ventimiglia è stato fermato dalla polizia ferroviaria il compagno di Atika Gharib, la 32enne marocchina trovata carbonizzata in un cascinale a Castello d’Argile (Bologna). Gli inquirenti stavano cercando un connazionale di 41anni, come presunto responsabile dell’omicidio. La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo per omicidio e distruzione di cadavere. L’uomo ha diversi precedenti per maltrattamenti in famiglia e su una delle figlie minori.