Continua a dare i suoi frutti il collaudato dispositivo di ordine e sicurezza pubblico disposto dal Questore della provincia di Imperia, Cesare Capocasa, che per ogni giornata mercatale vede impegnate le Forze dell’Ordine nel contrastare il fenomeno della contraffazione e quello correlato dell’abusivismo commerciale.
Ieri, l’attività intrapresa dai Poliziotti di Quartiere del Commissariato sanremese ha consentito di individuare e deferire all’Autorità Giudiziaria due soggetti per detenzione di merci contraffatte pronte ad essere immesse in vendita all’interno del mercato.
In particolare, gli agenti hanno notato che un cittadino marocchino, classe ’71, già noto in quanto resosi autore di reati inerenti la vendita di marchi contraffatti, ha mostrato a dei possibili clienti della merce da vendere e poi, una volta accordati sul prezzo, li ha condotti da un complice italiano che deteneva le fedeli riproduzioni.
Gli agenti sono intervenuti in quel frangente, rinvenendo 20 orologi e 3 borse riproducenti noti marchi dell’alta moda.
Tutto il materiale contraffatto è stato sottoposto a sequestro. Il cittadino italiano, un sanremese di 45 anni con diversi precedenti penali inerenti reati contro il patrimonio e il suo complice sono stati indagati in stato di libertà per la detenzione di merce contraffatta e ricettazione.


Nel corso della serata, inoltre, personale del Reparto Prevenzione Crimine aggregato nella città di Sanremo per implementare i servizi di controllo del territorio fermava 3 giovani che, sottoposti a perquisizione, risultavano in possesso di 4,48 grammi di hashish. Tutti sono stati segnalati alla locale Prefettura in qualità di assuntori di sostanza stupefacente.