Riunione molto partecipata e proficua tra dirigenti regionali, Filse e il comune di Ventimiglia. Erano presenti oltre l’assessore regionale Marco SCAJOLA, il vicedirettore Pier Paolo Tomiolo, Claudio Rapetto, Paola Carnevale, Laura Muraglia, Sonia Berardinucci, Massimo Pietrasanta, Roberto Merlo. Per il Comune il sincaco Scullino, l’assessore Ascheri, il segretario generale Antonino Germanotta e gli uffici comunali diretti da Cesare Cigna. L’obiettivo dell’amministrazione ventimigliese era di realizzare la ciclabile ma mantenendo i 150 parcheggi del tratto da via Lambogli a via Dante, senza penalizzare peraltro il passeggio dei pedoni e le due corsie stradali. L’idea che è stata ritenuta percorribile dalla Regione e da Filse che sarà presto verificata nel proseguo della pratica è quella di realizzare, precisa il sindaco Scullino “la ciclabile sull’attuale marciapiede, lasciare gli attuali posti macchina e realizzare la parte pedonale in parte a sbalzo verso il mare, con materiale eco compatibile ed ecosostenibile”. Una vera passeggiata mare realizzata su traverse con tavolato in finto legno, continua l’assessore ai lavori pubblici Gianni Ascheri, “composto principalmente da segatura di legno duro riciclata e/o plastica a base di polietilene riciclata, insomma una struttura leggera ed esteticamente molto leggera”.