Nel primo pomeriggio di ieri un equipaggio della Squadra Volante, su segnalazione effettuata tramite il 112, si è portato presso un esercizio commerciale di via Fratti in quanto una giovane aveva asportato dei prodotti prelevandoli dallo scaffale su cui erano esposti per la vendita.
Gli agenti sono riusciti a fermare la donna, una giovane turista milanese di 24 anni, subito dopo che la stessa aveva oltrepassato le casse per darsi alla fuga.
All’esito del controllo della donna, gli agenti hanno trovato all’interno della sua borsa gli oggetti appena rubati e notavano che la borsa al posto della fodera originaria, che risultava scucita, presentava due fogli di alluminio (del tipo di quelli usati per la conservazione degli alimenti) attaccati all’interno della borsa tramite nastro adesivo e due ulteriori pezzi di plastica a copertura, nel tentativo di creare uno “schermo” per eludere i sistemi antitaccheggio.
La donna è stata arrestata per tentato furto pluriaggravato e messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la convalida della misura. Stamane il giudice, dopo aver convalidato l’arresto, condannava la giovane a 4 mesi di reclusione e 140 € di multa, pena sospesa.