Multa di 520 euro e ritiro del libretto di circolazione per un operaio ventimigliese, impiegato nel Principato di Monaco, sorpreso alla guida di un’auto con targa monegasca del suo datore di lavoro. L’operaio deve pagare la multa entro 5 giorni per evitare che salga a 2.500 euro. Dovrà anche usare targhe provvisorie per riportare l’auto nel Principato.
La legge vieta a chi è residente in Italia di guidare vetture con targhe extra Ue. La norma penalizza gli italiani che lavorano nel Principato. I controlli sembrano più stringenti dopo un periodo di tolleranza dicono i frontalieri. La crisi di governo potrebbe fare slittare l’esame di un emendamento al codice della strada previsto a settembre.