C’è attesa per il concerto di domenica 18 agosto alle ore 21,30 in programma all’Auditorium comunale di Ospedaletti, dal titolo “Fare Night”. Con questo simpatico gioco di parole il jazzista sanremese Dodo Goya, scomparso nel 2017, aveva a suo tempo apostrofato il repertorio proposto da Freddy Colt con il suo quintetto. Un repertorio che si rifaceva, appunto, alle stagioni d’oro dei Night Clubs, tra anni ’50 e ’70, quando la musica era rigorosamente dal vivo e i complessi erano spesso composti da valenti jazzisti. In “Fare Night” il “Sultano dello Swing” farà riascoltare grandi classici di Bruno Martino, Nicola Arigliano, Marino Marini, Fred Bongusto, Lelio Luttazzi e altri capiscuola della canzone confidenziale, quella che gli americani chiamano “Bachelor Music”, ovvero musica per scapoli. Il concerto è ovviamente un tributo alla figura artistica ed umana di Dodo Goya, non solo musicista di talento, che vantava collaborazioni con jazzmen come Chet Baker, Gerry Mulligan, Mal Waldron, Toots Thielemans, Irio De Paula e molti altri, ma anche animatore di iniziative culturali e organizzatore di festival jazzistici che sono rimasti nella storia della nostra Riviera.
Insieme al Freddy Colt Swingtet, una speciale formazione costituita per l’occasione, ci saranno due graditi ospiti: lo scrittore Giuseppe Conte, amico e sodale di Goya in molte iniziative, e la cantante brasiliana Valbilene Coutinho. La bossa nova è stata una delle tante passioni musicali del contrabbassista matuziano e dunque non possono mancare nel repertorio della serata alcuni brani di Jobim o rivisitazioni “latine” di successi italiani. La formazione si completa con il sax di Paolo D’Aloisio, il vibrafono di Giulio Zampollo, il contrabbasso di Paolo Priolo e la batteria di Paolo La Cola. Naturalmente saranno in programma anche alcune composizioni di Dodo, a testimoniare che la sua vena creativa ci ha lasciato anche alcuni piccoli gioielli da riascoltare.
“Fare Night”, ad ingresso libero, è una produzione del Centro Studi Musicali “Stan Kenton” realizzata in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del Comune di Ospedaletti.