L’inchiesta sulla coop Caribù sulla gestione dei Cas di Sanremo e Vallecrosia resta a Imperia. Il Tribunale del Riesame ha respinto la richiesta dei legal delle 4 persone finite in carcere che avevano chiesto un trasferimento a Cuneo, dove si trova la sede della coop. I giudici hanno concesso i domiciliari a due tra gli arrestati: la cuneese Antonella Morra (sorella del principale indagato), per le sue condizioni precarie di salute ed il torinese Guido Tabasso, avvocato sospeso dall’Ordine professionale, come scrive Giulio Gavino su “La Stampa”.